venerdì 24 aprile 2009

Avvocati in trincea: bagno di sangue a Ladispoli

http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/altrenotizie/visualizza_new.html_936913798.html

Il mio più sentito cordoglio va alle famiglie dei colleghi, caduti nell'adempimento del loro dovere.
Si può uccidere una persona per non pagare i suoi compensi professionali?
Onestamente, non vorrei trovarmi nei panni del difensore d'ufficio dello squilibrato autore di questo quasi triplice omicidio.

Nessun commento:

Posta un commento