venerdì 22 maggio 2009

I morti non sono tutti uguali...

... Per il Ministero della Salute.
Con Decreto Ministeriale del 28 Gennaio 2009, pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 20 Maggio scorso, é stato deciso di corrispondere un assegno una tantum per i danneggiati per causa di vaccinazione obbligatoria deceduti dopo l'entrata in vigore della legge 229 del 2005, che come sapete ha previsto cospicui aumenti dell'assegno percepito ai sensi della legge 210 del 1992.
Ciò significa che chi ha visto un figlio morire prima del 1^ Dicembre 2005 non riceve alcun riconoscimento economico dalle istituzioni, chi invece ha avuto la "fortuna" di morire dopo quella data, ha la possibilità (alquanto remota, vista la limitata disponibilità degli accantonamenti previsti) di far ricevere 150.000 Euro ai propri cari, previa istruttoria della domanda proposta dagli eredi.
Una politica di contenimento della spesa pubblica che crei evidenti disparità di trattamento nei confronti di chi é morto in conseguenza di un trattamento sanitario imposto dallo Stato é intollerabile, perchè indegna di un Paese civile.

Nessun commento:

Posta un commento