mercoledì 7 dicembre 2011

Le nuove "Linee guida" sull'autismo... aggiornamento



Sulla scorta dei due (!) studi indicati in bibliografia, il gruppo di lavoro che ha pubblicato le nuove linee guida sull'autismo ha così sentenziato: "il panel ha concordemente (sono stati esclusi dai lavori i Dottori Franco Verzella e Massimo Montinari, perchè "non allineati", n.d.t.) stabilito di non raccomandare l'uso della chelazione nel trattamento dei soggetti con disturbi dello spettro autistico, a fronte della mancanza di prove (!) di efficacia a fovere di queste terapie e della presenza al contempo di dati che evidenziano la presenza di possibili (quali?) rischi per la salute".
Mancano poi del tutto dei riferimenti alle altre terapie psicocomportamentali non esclusivamente farmacologiche, con l'eccezione (chissà perchè?) dell'innocuo ABA.
Complimenti, avete fatto un lavoro con i fiocchi per i nostri bambini!
D'ora in poi dovremo considerarli dei poveri ritardati mentali senza speranza, da sedare e tenere sotto chiave, se vogliamo osservare scrupolosamente i graziosi consigli terapeutici testé dispensati dal Ministero della Salute...

Nessun commento:

Posta un commento