mercoledì 6 giugno 2012

la salute dei cittadini non deve essere minacciata dalla crisi!

la crisi sta incidendo pesantemente sulla qualità della vita degli Italiani. gli sprechi e le malversazioni, nella gestione delle limitate risorse della Sanità, la fanno da padrone...
un recente articolo apparso sulla ANSA nazionale afferma che ben 9 milioni di Italiani hanno ridotto o azzerato le spese sanitarie, per far quadrare i conti del bilancio familiare. ed i servizi sanitari privati stanno moltiplicando i profitti.
se avete visto il documentario di Michael Moore "Sicko" conoscete bene come funziona la Sanità oltreoceano: il servizio sanitario è gestito direttamente dalle compagnie assicurative e dalle case farmaceutiche, che in barba ai più elementari principi di eguaglianza, diginità della persona umana e di tutela della salute decidono i costi di medicinali, degli interventi terapeutici ed il numero dei soggetti che, pur essendo assicurati, non devono accedere alle cure mediche!
l'Italia è (per il momento) al secondo posto al mondo per la qualità del servizio sanitario nazionale.
se i nostri politici hanno in mente di portare dalle nostre parti un clone del modello di assistenza sanitaria degli Stati Uniti, meglio cambiare Paese... meglio ancora cambiare la classe politica!

Nessun commento:

Posta un commento