giovedì 6 dicembre 2007

Ultimi aggiornamenti

Cari amici, vi dò conto del lungo articolo che la Dott.ssa Carenini dell'ANSA ha avuto la cortesia di dedicare alla vicenda di ieri.

ZCZC1345/
SXR
Giustizia, Criminalità --> Giustizia
Giustizia, Criminalità --> Processo

R CRO S0B S41 QBXX
STRESS DA ATTESA UDIENZA?DANNO ESISTENZIALE;STATO PAGHI/ANSA
DA TAR TOSCANA 14MILA EURO A PROF CHE MOLLA RICORSO DOPO 14 ANNI
(ANSA) - FIRENZE, 5 DIC - Aspettare per 14 anni la fissazione
dell'udienza di un ricorso porta ansia e malessere che devono
essere risarciti. Non si tratta di danno biologico, bensi' di
danno esistenziale. E' questo il senso della pronunzia della
corte d' Appello di Firenze che ha condannato il tribunale
amministrativo regionale (e di conseguenza il ministero dell'
economia) a pagare la somma di 14 mila euro ad una professoressa
coinvolta nella lentezza del tribunale amministrativo.
Nel 1993 la professoressa fiorentina aveva perfezionato il
ricorso davanti al Tar contestando la sua esclusione da una
graduatoria per ricercatori. Passa un anno, due, dieci. Il Tar
non fissa nemmeno l'udienza di discussione. A quel punto la
professoressa rinuncia ma, al 13/mo anno, va da un avvocato.
Veloce, visti i tempi biblici del Tar, la sentenza della
corte d'appello che e' competente, dal gennaio scorso, a
giudicare il ritardo dei giudici amministrativi del distretto,
in deroga alla norma generale che vede Genova competente per la
Toscana. Veloce e assertiva, la Corte d'appello, che decreta l'
avvenuto danno esistenziale (concretizzando quest'ultimo in
ansia e malessere) derivato dall' estenuante attesa e condanna
al pagamento di 14 mila euro lo Stato.
''Non si tratta di un danno biologico - hanno spiegato i
patrocinanti della professoressa, avvocati Saverio Crea e
Marcello Stanca - ma piuttosto di un danno esistenziale: ansia e
malessere provocati dall'attesa''. Il danno e' stato
quantificato in via forfettaria (mille euro per ogni anno di
attesa) e senza necessita' di una prova specifica, cosa invece
richiesta in caso di danno biologico. ''Ansia e malessere -
afferma l'avvocato Crea - sono considerati in se', cioe' a
prescindere dalla necessita' di attestare l'avvenuta insorgenza
di patologie e sindromi post traumatiche da stress''.
Scrive il collegio: ''La responsabilita' prescinde dalla
colpa o dal dolo del giudice della causa posto che la stessa si
correla all'obbligo che lo Stato contraente si e' assunto, con
la ratifica della Convenzione di Strasburgo, di assicurare alle
persone la tutela giudiziaria in tempi ragionevoli e di
apprestare conseguentemente un'organizzazione giudiziaria idonea
a farvi fronte''. Ovviamente, la Corte d'appello - relatore Aldo
Chiari - ha condannato il ministero anche a pagare le spese del
procedimento, quantificate in 2.327,50 euro. (ANSA).

CH

05-DIC-07 18:25 NNNN


tutte le redazioni locali dei principali quotidiani,
ed anche autorevoli testate giornalistiche e radiofoniche nazionali,
stanno parlando o si apprestano a parlare di questa importante vicenda.

Alla prossima ^-^

Nessun commento:

Posta un commento